Contratto colf: come inquadrare i collaboratori domestici

Giulia Salvan —  20 maggio 2014 — 4 commenti

Giulia Salvan

Post Google+

4 risposte a Contratto colf: come inquadrare i collaboratori domestici

  1. Scusate io lavoro asunto come colf categoria b ma io cucino lavo stiro vado a fare la spesa y fácil la pulizia a casa volevo sapere si è giusto che ti non ai il scatto ala anzianità y guadagno lordo 568 a 590 più di quello non arriva il stipendio

    • La retribuzione finale mensile dipende da molti fattori tra cui retribuzione oraria e numero di ore settimanali lavorate: purtroppo valutazioni quantitative esulano dal perimetro di questo blog. Le confermo comunque che se c’è assistenza alla persona (es. fare la spesa e cucinare) l’inquadramento corretto è al livello BS (B super) e che ogni due anni dall’assunzione la retribuzione va aumentata secondo gli scatti retributivi maturati.

  2. Si può passare da livello a a livello b dopo 14 mesi? E i due mesi che nn è stato fatto il passaggio il lavoratore perde la differenza di stipendio?

    • Di norma il passaggio va fatto dopo 12 mesi di lavoro continuativo (ferie incluse). Suggeriamo di concordare con il datore di lavoro una compensazione per i due mesi di stipendio con il livello inferiore.

Lascia un Commento

Text formatting is available via select HTML.

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong> 

*